Metodo

Metodo

 

Il contesto

I contratti di natura bancaria (mutui, leasing e aperture di crediti in conto corrente) e ancor più quelli di natura finanziaria (swap, opzioni e altri derivati) sono di difficile comprensione perché scritti in modo opaco e strutturati in maniera molto complessa. Senza contare che spesso questi contratti sono indicizzati a variabili di mercato per natura aleatorie, come tassi d’interesse (tassi euribor), i tassi di cambio o l’inflazione. Se consideriamo poi che la normativa in materia bancaria e finanziaria è molto articolata si capisce come valutare la bontà di questi contratti sia arduo e richieda un costante aggiornamento.

 

Come facciamo

La nostra officina finanziaria opera attraverso una procedura di Reverse Financial Engineering con cui smonta i contratti bancari e finanziari in elementi semplici, li analizza uno per uno e valuta il rapporto fra loro.

A questo punto controlla che tutto sia in linea con quanto previsto dall’accordo o con la normativa per segnalare eventuali anomalie.

Gli strumenti per arrivare a determinare queste violazioni sono di natura matematica e statistica: quindi i nostri giudizi sono genuinamente oggettivi e scientifici. Agendo in questo modo possiamo dare giudizi privi di conflitto d’interesse, riproducibili e chiari.

L’utilizzo del nostro software proprietario, continuamente aggiornato dal nostro Dipartimento di Ricerca e Sviluppo, ci consente di analizzare qualsiasi forma di contratto bancario o finanziario.

 

Anomalie bancarie e finanziarie

Sphera Consulting per mezzo dei propri analisti finanziari altamente specializzati nell’elaborazione di perizie tecniche su contratti bancari e strumenti finanziari (conti correnti, finanziamenti, leasing e derivati), indispensabili in fase di trattativa stragiudiziale o di contenzioso, propone preliminarmente uno studio di fattibilità chiamato preanalisi. Tramite tale valutazione Sphera Consulting verificherà l’effettiva esigenza di ricorrere ad un elaborato peritale.

Non si tratta di strumenti utilizzabili in giudizio, ma efficaci per rilevare l’esistenza di eventuali criticità e, quindi, la convenienza di richiedere ai nostri analisti quantitativi l’elaborazione di una perizia tecnica. Gli analisti di Sphera Consulting, saranno inoltre sempre a disposizione per commentare i risultati delle analisi preliminari con il Cliente o con chiunque lo assista nel rapporto con l’Istituto di credito.

 

Se dalla valutazione preliminare emergono degli illegittimi, su richiesta del cliente, è realizzata una perizia tecnica contenente un’approfondita analisi  quantitativa dello strumento finanziario, accompagnata da tabelle, grafici che descrivono analiticamente i risultati. Ogni argomentazione tecnica è espressa in un linguaggio comprensibile all’avvocato, al consulente, al commercialista e al cliente stesso. La perizia è un ottimo strumento per discutere in fase di trattativa stragiudiziale o agire in fase di contenzioso.

 

L’attività dell’area anomalie bancarie e finanziarie si sostanzia in servizi in ambito stragiudiziale quali la redazione di perizie tecniche e il supporto all’accordo stragiudiziale con la banca e in ambito giudiziale sia con consulenza tecnica di parte sia con la valutazione di chiusure bonarie delle controversie.

 

I nostri servizi hanno un costo alla portata di tutti

Nella maggior parte dei casi è possibile collegare il nostro guadagno al successo del nostro operato.

La remunerazione di Spera Consulting si basa su due elementi: il primo è una quota fissa che ci consente di ripagare le spese vive e portare avanti la pratica, il secondo è una quota variabile, proporzionale alla somma recuperata o fatta risparmiare al cliente: il costo del nostro intervento è quindi collegato al risultato ottenuto.

 

Consulenza finanziaria e aziendale

Sphera Consulting, da anni al fianco delle aziende nel far emergere le anomalie bancarie e nella tutela e difesa dei diritti dei clienti si è specializzata nella consulenza attiva della finanza di impresa mirata ad innescare un processi di miglioramento immediato e prospettico della situazione finanziaria generale.

 

La consulenza comprende:

 

  • Monitoraggi serrati e sistematici su ogni rapporto bancario (conti correnti, mutui, leasing) al fine di individuare in tempo reale gli errori che la banca commette e di richiedere lo storno immediato senza incrinare il rapporto con l’istituto di credito;
  • Ottimizzazione delle linee di credito: analisi continua degli affidamenti e policy ottimale delle linee di credito realizzando il risparmio inespresso in termini di costi finanziari;
  • Gestione degli insoluti: stima del rischio del portafoglio clienti, stima degli insoluti, dei costi e delle strategie per evitarli;
  • Analisi della Centrale Rischi di Banca d’Italia: analisi storica della Centrale Rischi; individuazione di segnalazioni pregiudizievoli, monitoraggio e ottimizzazione della gestione finanziaria;
  • Rating aziendale: analisi dei dati di bilancio e valutazione della solidità dell’azienda.